Cromo Terapia

Cromo Terapia

Cromoterapiadi Mariuccia Sofia

La cromoterapia è la scienza che usa i colori per ripristinare la frequenza di vibrazione originale di un organo o di un corpo fisico e riportarlo così ad uno stato di equilibrio e quindi di salute.

Terapia antichissima quella della luce, che trae origine dal primitivo culto del sole esistente in tutte le civiltà e reso sofisticato nell'antico Egitto dove nei templi venivano allestite speciali stanze nelle quali la luce, mediante artifizi architettonici, si poteva scomporre secondo lo spettro cromatico. L'uso che ne facevano era ritualistico e di guarigione. Ma si dovette aspettare il XVII secolo d.C. e Isaac Newton perchè la studio della luce divenisse oggetto di indagine scientifica e si giungesse a quelle teorie che sono la base dell'attuale sviluppo. Sul piano terapeutico, stimolanti o rilassanti, gli effetti dei colori possono alleviare molti disturbi fisici, da quelli circolatori alla depressione psico-fisica, all'asma, alle nevralgie. Le applicazioni dell'uso del colore vanno dall'esposizione a lampade colorate, alla permanenza in adatte stanze cromatiche, all'assunzione di cibi (del colore utile). Anche vestirsi o colorare i capelli di una determinata nuance ha il suo effetto sull'equilibrio psico-fisico, quindi sarebbe utile cominciare a fare più attenzione anche al nostro abbigliamento, guardando al significato dei colori, si può capire perchè si preferiscono certe gradazioni piuttosto che altre. Spesso si sceglie, in modo istintivo, ciò di cui si ha bisogno. La tecnica di applicazione terapeutica più avanzata oggi è espressa dalla Cromopuntura, che fonde la sapienza millenaria dell'agopuntura cinese alla conoscenza del potere dei colori, utilizzando al posto degli aghi, microcristalli colorati, illluminati da una lampada che ne "focalizza" la luce sul punto prescelto per la cura. Alla base della cromoterapia ci sono gli stessi postulati della medicina vibrazionale, quella visione biofisica che ha dimostrato come tutti gli organi emettano particolari frequenze di vibrazione in stato di salute, vibrazioni che una funzione alterata può far variare, e che per un meccanismo di risonanza possono essere ripristinate emettendo la frequenza adatta tramite un colore, un cibo o un suono. Quando Newton, con l'aiuto di un prisma, separò la luce bianca nelle sue componenti, scoprì che i colori erano emissioni ondulate di lunghezza diversa. Si va dai circa 6000 angstrom del rosso ai circa 4000 del violetto. Quando i raggi di luce colorata irradiano i recettori della pelle, il messaggio dal sistema nervoso passa a quello endocrino (iposfisi e ipotalamo), dove viene fatto un controllo delle informazioni e gli effetti di risonanza raggiungono i siti dov'è in atto lo squilibrio vibrazionale. Ma i colori curano anche attraverso il senso della vista come scoprì Goethe nel 1700. Un fiore ci appare blu o un vestito rosso perchè la loro struttura molecolare, posta alla luce bianca, assorbe specifiche frequenze e ne riflette altre che i nostri recettori oculari ci fanno percepire come colore. E fu lo scrittore tedesco ed elaborare quella teoria dei colori che ancora oggi impariamo a scuola. Esistono i colori puri, il rosso, il giallo e il blu, e quelli misti, l'arancione, (che proviene dal rosso e dal giallo), il viola (dal rosso e dal blu) e il verde (formato dal blu e dal giallo). A Goethe si deve anche la suddivisione in colori FREDDI, come il blu e il viola e le tonalità intermedie, e colori CALDI, come l'arancio e il giallo e tutte le tonalità intermedie, definiti così sempre in base alla sensazione percettiva dell'essere umano. I colori caldi appaiono più vicini all'osservatore, hanno un movimento che partendo dal centro si proietta verso l'esterno; i colori freddi si muovono verso il centro, sono quindi egocentrici. Essendo un approccio emotivo, nella comunicazione potrà essere utile essere consapevoli del colore che si indossa per comunicare volontà di avvicinarsi o distacco.


IL POTERE DEI SETTE COLORI DELL'IRIDE
ROSSO
Il rosso è simbolo della vita perchè è il colore del sangue, del fuoco come calore ma anche come distruzione. In effetti il rosso stimola le ghiandole endocrine, induce la liberazione di adrenalina e quindi consente una maggiore resa fisica. Cuore, reni e ossa hanno una qualità di risonanza con il rosso.
Indicazioni:
Asma, deficit mentali, deperimento fisico, malattie del sangue, polmonite, stati depressivi, stipsi, disturbi della sessualità contrazioni muscolari, stati congestizi e catarrali.

GIALLO
Il giallo è un colore dell'intelletto, della percezione più che della ragione. Per i cinesi simboleggia la nobiltà. Evoca gioia e spensieratezza. A livello organico ha risonanza con le cellule del fegato, dell'intestino e dell'emisfero cerebrale sinistro. Il suo effetto sul sistema nervoso provoca un'attivazione specifica dei nervi motori.
Indicazioni:
Costipazione, disturbi epatici, disturbi della milza, eczema, emorroidi, indigestione, forme di paralisi muscolare, reumatismi, stati depressivi, astenia psico-fisica.

ARANCIONE
L'arancione deriva dalla combinazione di giallo e rosso, mischia così il potere terapeutico di entrambi. E' il colore delle arance, del sole, dell'estate e come tale agisce da antidepressivo. Stimola la tiroide, inibisce le ghiandole paratiroidee e aiuta l'attività respiratoria, agendo sui polmoni. Favorisce il metabolismo del calcio, è cardiotonico e stimola la produzione del latte materno dopo il parto.
Indicazioni:
Malattie respiratorie, ipotiroidismo, reumatismi, disturbi della crescita, stati depressivi, astenia psicofisica, disturbi pancreatici, tendenza a neoformazioni.

VERDE
Il verde è neutro, è il colore della speranza, dell'energia, della fertilità, della crescita. Infonde tranquillità, tonifica e ha effetti benefici sulle persone che hanno esaurito la loro carica energetica. Il verde è il colore dell'azoto, componente dei muscoli, delle ossa e di altri tessuti organici, ma anche componente dell'atmosfera terrestre. Influenza il sistema nervoso simpatico e agisce da vasodilatatore in caso di ipertensione. Inoltre stimola l'ipofisi.
Indicazioni:
Disturbi epatici, cardiocircolatori, del sistema nervoso, insonnia, irritabilità, laringiti, coliche.

BLU
Il blu è di colore delle intuizioni, delle facoltà mentali superiori. E' simbolo di fiducia e calma. Sul piano fisicopsicologico è efficace come antistress. Per le sue qualità calmanti è l'antidoto del rosso. Sul piano fisico il blu è rinfrescante e astringente. Rallenta l'attività cardiaca, possiede proprietà antisettiche e battericide, è un colore freddo, provoca quindi la contrazione dei vasi sanguigni, generando aumento della pressione sanguigna.
Indicazioni:
Sovaeccitazione, disturbi mestruali, insonnia, palpitazioni cardiache, ulcera gastrica, ulcera duodenale, affezioni cutanee.

INDACO
L'indaco e una combinazione di blu scuro e viola. Alcuni sperimentatori ritengono che questo colore abbia il potere di elevare la coscienza ad un livello di vibrazione tale da produrre un distacco dal corpo fisico. L'indaco sul piano fisico influenza la vista, l'udito e l'olfatto.
Indicazioni:
Tutti i disturbi legati alla vista, all'udito e alla respirazione, nonchè problemi che interessano le regioni facciali e del collo.

VIOLA
Il viola è il colore della spiritualità. Favorisce l'intuizione. Sul piano psicologico aiuta a sedare gli stati di eccitazione. Sul piano fisico migliora lo sviluppo osseo e mantiene l'equilibrio elettrolitico tra le cellule.
Indicazioni:
Disturbi dl sistema nervoso centrale e periferico, disturbi mentali, dermatosi, difficoltà di sviluppo osseo.

LA DIETA DEL COLORE
Per i cromoterapeuti i problemi di peso dipendono dallo squilibrio tra i raggi rossi e raggi blu che il corpo assorbe dal cibo. Chi è in sovrappeso deficita di raggi rossi, chi è sottopeso di raggi blu. Per compensare, l'alimentazione dovrà tenere in considerazione la qualità cromatica del cibo da assumere. Ad esempio, la persona che vuole dimagrire sceglierà alimenti della gamma del ROSSO-ARANCIONE, il cui effetto terapeutico è quello di accelerare il metabolismo. Dai cereali, all'anguria, dalle arance alle uova, tutti alimenti appropriati a riequilibrare il rosso. Chi invece vuole irrobustire il proprio corpo dovrà fare attnzione ad assumere più BLU, attraverso alimenti quali il pesce, l'uva, i mirtilli, le prugne, ecc.