Tipi di CAPELLI

Tipi di CAPELLI

Tipi di Capelli

CAPELLI GRASSI
Normalmente un capello sano è lucente, morbido ed elastico, mentre il capello grasso si presenta untuoso, opaco, pesante e spesso ammassato sulla testa. Le ghiandole sebacee del cuoio capelluto in condizioni normali secernono la quantità di grasso necessaria per una buona lubrificazione del capello. Quando intervengono fattori diversi, come alterazioni lipidiche o agenti esterni, la secrezione diventa eccessiva e il risultato è quello di avere i capelli grassi.
Questa condizione rappresenta certo un problema estetico, ma è considerata anche come una delle principali cause di caduta dei capelli e di alopecia seborroica.
L'igiene del cuoio capelluto e del capello grasso è molto importante.
Bisogna intervenire con prodotti che contengano sostanze atte a riequilibrare, almeno localmente e in modo provvisorio, questo eccesso di sebo.

CAPELLI SECCHI
Le cause che determinano i capelli secchi o aridi sono molte. Una scarsa produzione di sebo, a causa di una ridotta capacità delle ghiandole, determina una insufficiente lubrificazione del capello che, in questo caso, è naturalmente secco.
Possono esistere capelli secchi per ereditarietà, quando l'insufficienza dell'attività delle ghiandole è causata da una distribuzione particolare e diversa degli acidi grassi nell'organismo. In questi casi si ricorre al medico che prescrive cure sia per via interna che esterna. Il vento, il sole eccessivo possono privare il capello dell'umidità necessaria e renderlo poco elastico e delicato, facile a spezzarsi. L'uso eccessivo di phon, di sostanze sgrassanti, di shampoo inadatti, di lozioni alcoliche e di fissatori non adeguati possono rendere i capelli accidentalmente secchi ed elettrizzati.
I capelli secchi sono soggetti sia a problemi estetici, perché si presentano opachi e ruvidi, che a problemi strutturali.
Le più comuni alterazioni della struttura rilevabili nei capelli secchi sono:
capelli ruvidi, caratterizzate da squame aperte, spesso a causa dell'uso di prodotti troppo alcalini e della cotonatura; capelli sfibrati, generalmente il problema è determinato da interventi come la decolorazione, la permanente oppure dall'uso per tempi troppo lunghi di sostanze inadatte; capelli biforcuti, quando oltre a essere sfibrati hanno punte biforcute a causa di trattamenti aggressivi, di calore eccessivo e dall'uso di spazzole a setole dure. I capelli secchi possono presentare dei rigonfiamenti lungo lo stelo, avere sfilacciamenti di fibre corticali lungo il fusto che creano il tipico aspetto a pennello.
Spesso i capelli aridi sono corti, poco pigmentati, ritorti su se stessi per natura, a 180 gradi nel loro asse e molto fragili. I capelli secchi sono molto delicati e si spezzano con facilità, perciò devono essere trattati con delicatezza e con prodotti specifici.

PREGIUDIZI E CREDENZE ERRATE
Si crede comunemente che tagliando di frequente i capelli questi crescano più forti e robusti.
Il taglio frequente non facilita affatto la ricrescita, perché questa interessa la radice dei capelli e non il fusto, sul quale è inutile qualunque azione di miglioramento.
Si crede che lasciar stare tranquilli i capelli sia la cosa migliore.
In realtà un buon massaggio di mobilizzazione del cuoio capelluto è molto utile. Occorre a questo scopo incrociare le due mani, in modo da formare una specie di casco che aderisca perfettamente al cuoio capelluto, imprimendo un movimento di va e vieni in qualsiasi direzione. Il massaggio determina un richiamo di sangue utile alla salute dei capelli.

CONSIGLI PER LA PULIZIA DEI CAPELLI

Per avere una capigliatura sana bisogna mantenerla pulita bene. La pulizia corretta si basa sulle seguenti operazioni fondamentali:

SPAZZOLATURA
Per eliminare la polvere e le cellule morte, che sono soltanto scorie inutili depositate sul cuoio capelluto, per omogenizzare lo strato di grasso lungo i capelli e per la sua azione stimolante sulla circolazione del sangue a livello della radice capillare. L'uso della spazzola, preferibilmente di setola di maiale e nylon arrotondato, è indispensabile per sgombrare il terreno del cuoio capelluto da forfora e da eccesso di grasso e per eliminare capelli morti e altre impurità.

DETERSIONE
Il lavaggio ha lo scopo fondamentale di eliminare l'eccesso di film grasso dai capelli e di detergerli completamente dalle impurità. Dopo il lavaggio i capelli non devono rimanere troppo aridi e secchi quindi, per evitare questi inconvenienti, si devono usare detergenti di buona qualità. Per i capelli normali basta un lavaggio ogni 10 giorni, per quelli grassi ne occorre 1 alla settimana e per i secchi 1 ogni 15 giorni. La scelta di buoni prodotti detergenti è di fondamentale importanza per mantenere sani e morbidi i capelli.

RINFORZO ESOGENO DEI CAPELLI
Molteplici sono le cause di indebolimento, che incidono in progressione sempre maggiore sui capelli, per esempio le permanenti, tanto di moda, che, se troppo aggressive, hanno un'influenza deleteria sulla capigliatura. Con permanenti troppo frequenti, sia a caldo che a freddo, si assottigliano sempre più i capelli sino a farli spezzare. In questi casi e a scopo preventivo sono utili le frizioni con lozioni di cheratina solubile, perché danno ai capelli una verniciatura esterna di cheratina che li irrobustisce e li fortifica.